Le Esperienze2019-03-27T16:02:40+02:00

Gli Antidoti della Conoscenza

C’è un capitolo nei manuali di Magia intitolato: “Cosa fare per neutralizzare l’incantesimo che trasforma un Mago in un rospo”. Qualora, malauguratamente, ciò accadesse, in quegli stessi manuali sono indicati gli antidoti che hanno il compito di annullarne gli effetti. Gli antidoti della conoscenza sono le dieci abilità fondamentali per avere successo nella vita, per affrontare le difficoltà e per vincere le resistenze al cambiamento.

I dieci antidoti primari sono:

  1. L’Ascolto.
  2. La Consapevolezza del sé.
  3. L’Intelligenza Emotiva.
  4. L’Assertività.
  5. L’Empatia.
  6. Il Pensiero Positivo.
  7. L’Autostima.
  8. La Fiducia.
  9. La creatività.
  10. La gestione del tempo.

Possono essere fruiti come seminari, convegni e workshop sulla specifica tematica oppure seguendo un percorso formativo completo.

Il Viaggio dell’Eroe

Percorso di consapevolezza e di auto sviluppo per la crescita personale e professionale. E’ il Viaggio esperienziale dove imparare dal passato, comprendere il presente e conoscere il futuro, per prepararsi ad affrontare un grande cambiamento.

Il percorso può essere vissuto nell’esperienza coinvolgente ed emozionante di tre giorni in Outdoor Training oppure durante un cammino a tappe verso la scoperta di un inestimabile tesoro.

Il Simbolismo

Il simbolismo nasce da un’esigenza specifica: quella di tradurre in concetti o simboli grafici un determinato insegnamento, al fine di trasmetterlo integro e permetterne la comprensione nel tempo. Il simbolo è uno specifico elemento che manifesta una forma esperienziale in grado di contenere una particolare informazione cognitiva, a cui si può accedere attraverso una elaborazione che può essere anche intuitiva.

Un simbolo può essere manifestato da elementi di diversa natura: un segno grafico, un oggetto, una produzione letteraria, un’opera d’arte, un evento, una gestualità, un rito e una composizione musicale.Con i simboli si trasmette la conoscenza a quanti sono pronti a comprenderla o a chi si vuole che entri in possesso della medesima. In tal senso, il simbolo è il più antico metodo didattico che l’umanità conosca.

Il simbolo stimola l’attività celebrale nell’interpretazione della realtà che ci circonda, utilizzando come riferimento esperienziale il metodo simbolico. Possiamo considerare il simbolo come la chiave per rappresentare ciò che è già conosciuto e ciò che è ancora da scoprire.

Il Grande Libro:

 ARTICOLI/VIDEO/NEWS/STORIE/EVENTS

L’INCANTESIMO CHE TRASFORMA UN MAGO IN UN ROSPO!

Nasciamo Maghi ed esseri perfetti, con elevata autostima e con le potenzialità di ottenere dalla vita ciò che vogliamo, pur in assenza di super poteri e bacchette magiche di qualsiasi genere. Tuttavia, man mano che [...]

By |Gennaio 16th, 2017|Categories: Il Manuale|0 Comments

Il Grande Libro:

 ARTICOLI/VIDEO/
NEWS/STORIE/EVENTS

Gennaio 2017

L’INCANTESIMO CHE TRASFORMA UN MAGO IN UN ROSPO!

Nasciamo Maghi ed esseri perfetti, con elevata autostima e con le potenzialità di ottenere dalla vita ciò che vogliamo, pur in assenza di super poteri e bacchette magiche di qualsiasi genere.
Tuttavia, man mano che il tempo passa, la nostra forza vitale tende ad affievolirsi. La società in cui viviamo, attraverso il continuo bombardamento di stimoli, informazioni e sensazioni, ci assopisce in un meraviglioso quanto inquietante sonno. Perdiamo i sensi attraverso una sorta di incantesimo che, da essere perfetti quali eravamo alla nascita, ci trasforma in rospi per il resto della nostra esistenza. Possiamo spezzare questo incantesimo attraverso la fruizione degli Antidoti della conoscenza e della saggezza. In tal modo, diventiamo Antimaghi perché decidiamo di intraprendere, in modo consapevole, un percorso evolutivo di cambiamento, crescita e miglioramento.
Una volta intrapreso questo cammino esperienziale, non possiamo più tornare indietro per essere ciò che eravamo prima di venire trasformati in rospi. E’, invece, un passaggio intermedio necessario prima di raggiungere lo stadio evolutivo più elevato: quello di Mago che, con senso di responsabilità, crea la propria realtà di vita.

A Lecce apre l’Università degli Studi Esoterici

Lingua di rospo, coda di topo, polvere di stelle. Si, siamo pronti per la magia anche a Lecce. Nel capoluogo salentino, infatti, aprirà una scuola, una vera e propria università degli studi esoterici. Non sarà l’Hogwarts di Harry Potter, ma da qualche punto bisognerà pure iniziare. Scherzi a parte, prossimamente sorgerà la “Libera Università Italiana degli Studi Esoterici” Achille D’Angelo – Giacomo Catinella, Facoltà di Scienze Tradizionali ed Esoteriche, Dipartimento Unimoscow. La scuola è promossa dall’Ordo Equestris Templi Arcadia e dall’Imperial Academy of Russia Saint Nicolas Moscow University.
Un’università esoterica che non insegnerà a fare magie o a volare sulle scope, sia chiaro. L’obiettivo è un altro, quello di portare l’uomo alla sua profonda conoscenza, alla consapevolezza del suo essere mortale, con l’approfondimento delle tradizioni religiose e spirituali. Ecco perché le materie di studio della scuola, che avrà durata triennale, saranno i movimenti esoterici della cultura occidentale e orientale, l’astrologia, l’alchimia, la magia, la filosofia ermetica, la cabala ebraica e cristiana, il rosacrocianesimo, il paracelsismo, la teosofia, l’ufologia, il paranormale, la storia della Massoneria, tutta la simbologia esoterica nella storia dell’arte, del cinema e della letteratura.
A condurre la didattica ci saranno studiosi delle materie di cui sopra e volti noti presenti in tutte le trasmissioni tv che in Italia si occupano del mistero e dell’occulto.